spacer spacer
angolo
 
 
 
Regia : Antonio Pietrangeli

Soggetto : Antonio Pietrangeli

Sceneggiatura : A. Pietrangeli, Lucio Battistrada, Ugo Pirro

Fotografia : Domenico Scala

Montaggio : Eraldo da Roma

Musiche : Franco Mannino

Interpreti : Gabriele Ferzetti, Irene Galter, Pina Bottin, Paolo Stoppa, Maria Dossena

Produttore : Titanus/Film Costellazione

Anno : 1953

Durata : 98 min.


TRAMA

Una ragazza di campagna, Celestina, lascia il paese per andare a fare la domestica nella capitale. Il suo primo servizio lo svolge presso una coppia di modesti borghesi, che ostentano una dignità sociale superiore ai loro mezzi. Il secondo presso un vecchio professore. Viene poi assunta da una famiglia dell’alta borghesia dove vige una fredda etichetta. Infine va a servizio da una famiglia di bottegai arricchiti, chiassosi e volgari. Intanto Celestina si è innamorata di un modesto artigiano, Fernando, ed è rimasta incinta di lui, ma l’uomo la lascia per un matrimonio di convenienza. Disperata, la ragazza tenta il suicidio. Scampata alla morte, decide di affrontare la maternità e di ricominciare da sola una nuova vita. Il film ricevette il Premio speciale, Nastro d’Argento 1953/54, per la regia.


Marchigianità :

Nel film una cameriera di Rimini fa riferimento ad un militare di Ancona che l’ha messa incinta.