spacer spacer
angolo
 
 
 
Regia : Stanley Kubrick

Soggetto : dal romanzo “Spartacus” di Howard Fast

Sceneggiatura : Dalton Trumbo

Fotografia : Russel Metty

Montaggio : Robert Lawrence, Robert Schultz, Fred Chulack

Musiche : Alex North

Interpreti : Kirk Douglas, Laurence Olivier, Jean Simmons, Charles Laughton, Peter Ustinov, Tony Curtis, John Gavin, Nina Foch, Herbert
Lom, John Ireland, John Dall, Charkes McGraw, Joanna Barnes

Produttore : Edward Lewis, Bryna Productions

Anno : 1960

Durata : 184 min


TRAMA

Il film narra le gesta di Spartaco, uno schiavo tracio che, ribellandosi alle inique e vessatorie leggi romane, organizza e capeggia una rivolta di schiavi che terrà in scacco gli eserciti di Roma per diverso tempo. Approdato a Capua, alla scuola per gladiatori, Spartaco incontra la schiava Varinia di cui s’innamora ma che gli viene portata via da Crasso, ricchissimo uomo e influente personaggio della repubblica romana.
Dopo un episodio d’ingiustizia il gladiatore tracio uccide il proprio maestro e, impugnando le armi, da inizio alla rivolta.
Dalle montagne, dove l’ha raggiunto Varinia, guida l’esercito degli schiavi contro quello romano.
Dopo molte vittorie però gli uomini di Spartacus, con un inganno, vengono sopraffatti dall’esercito di Crasso che ne crocifigge seimila. Solo Spartaco e Antonino si salvano. Ma sui due incombe l’ira dei vincitori.
Il film fu premiato con l’Oscar nel 1960 per la fotografia, scenografia e arredamento. Peter Ustinov ebbe l’Oscar come miglior attore non protagonista.


Marchigianità :

Si fa riferimento al Piceno come al “luogo più squallido d’Italia”.