spacer spacer
angolo
 
 
 
Regia : Graziano Paiella

Fotografia : Michele Gaudio, Sandro Carotenuto

Musiche : Angelo Talocci

Anno : 2008

Durata : 115 min.


TRAMA

Il primo febbraio del 1999 ad Ascoli Piceno l’avvocato Antonio Colacioppo, un professionista conosciutissimo in città, viene accoltellato a morte nel suo studio di via Orsini 11 nel momento in cui si appresta a lasciare il lavoro per tornare a casa sua in via Montegranaro. Dell’omicidio vengono accusati Angela Biriukova, la giovane e bella donna moldava sposata due anni prima da Colacioppo, e i suoi due amici Valery Luchin e Iurie Cegolea. Le indagini si concentrano da subito sulla moglie dell’avvocato, per via dei vantaggi economici che Angela avrebbe ricavato dalla morte del marito, e sugli amici moldavi della ragazza. Due mozziconi di sigarette ritrovati vicino al luogo dove è stato assassinato Colacioppo e tracce di sangue rinvenute nell’appartamento dell’avvocato confermano la presenza degli amici della Biriukova ad Ascoli Piceno quel giorno, confermata tra l’altro da varie testimonianze. Gli avvocati difensori giocano però la carta dell’incompatibilità tra l’ora del delitto, la distanza da percorrere per arrivare a piedi da casa di Colacioppo all’autostazione, e l’ora in cui i due presunti assassini avrebbero preso la corriera per raggiungere San Benedetto del Tronto dove vivevano.


Marchigianità :

Nella trasmissione dedicata al delitto di Ascoli Piceno una breve fiction ricostruisce le fasi salienti della vicenda. Nel filmato compaiono scorci e vedute della città (vie del centro storico, P.zza del Popolo) e di San Benedetto del Tronto: Hotel Progresso.