spacer spacer
angolo
 
 
 
Regia : Stelvio Massi

Soggetto : Danilo Massi

Sceneggiatura : Teodoro Agrimi, Gino Capone

Fotografia : Sergio Rubini

Montaggio : Mauro Bonanni

Musiche : Stelvio Cipriani

Interpreti : Maurizio Merli, Olga Karlatos, Massimo Serato, Marco Feliciani, Mimmo Palmara, Attilio Duse, Piero Gerlini, Luigi Casellato, Maurizio Gueli, Luciano Roffi

Produttore : Prod. Atlas Cons.

Anno : 1979

Durata : 99 min.


TRAMA

L’onesto e integerrimo commissario Olmi sta indagando a Roma su un duplice omicidio che vede coinvolto un funzionario della Dogana di Fiumicino. Inviso ai suoi superiori per i metodi spicci che usa durante le inchieste e dopo l’insuccesso di un indagine su di un traffico di preziosi collegato al duplice assassinio, Olmi viene trasferito in una città dell’Adriatico, Civitanova Marche.
Qui dopo qualche tempo incappa in un traffico clandestino di armi gestito dal padrone di una ditta di trasporti e da un editore televisivo. Nel frattempo il commissario ha instaurato un legame sentimentale con una maestra, Anna, che verrà coinvolta assieme ai suoi alunni in un piano messo a punto da Olmi per sgominare la banda di contrabbandieri.


Marchigianità :

Il regista Massi in un intervista: Il film... “è un tributo generoso che dovevo alla città (Civitanova Marche (MC) n.d.r.) che mi ha dato i natali”.
La città dove si svolge la seconda parte del film, Civitanova Marche: (spiaggia, lungomare), figura nella pellicola con il suo toponimo.
L’ anteprima nazionale di “Un poliziotto scomodo” ebbe luogo nei cinema “Rossini” e "Adriatico” di Civitanova. Così una locandina del cinema Marchetti di Ancona pubblicizzava il film: “Il film più importante di Maurizio Merli girato a Civitanova Marche. Viet. ai min di 14 anni”.