spacer spacer
angolo
 
 
 
Ruolo : attrice

Nato a : Macerata il 24/05/1884

Appartenente ad una famiglia di attori di origine napoletana (il padre Gaetano era capocomico, nella seconda metà dell’Ottocento, di una piccola compagnia che rappresentava commedie e drammi popolari) la Chiantoni muove i primi passi in teatro a soli 6 anni come “amorosa” nella compagnia Della Guardia-Maggi e diventa due anni dopo prima attrice giovane con E. Novelli per poi entrare nella compagnia Talli-Gramatica-Calabresi. Con questa ultima recita nel 1904 nella Figlia di Jorio nel ruolo di Ornella. Dopo aver sposato E. Sabbatici lavora assieme a lui fino al 1909 nella compagnia di Teresa Mariani che lascia per andare a recitare con il gruppo teatrale Severi-Calabresi, prima di vedersi assegnare il ruolo principale nella compagnia Calabresi-Sabbatini-Ferrero. Dal 1915 al 1919 la Chiantoni è primattrice degli Stabili Manzoni di Milano, Argentina di Roma e del Teatro Eclettico. Dopo aver recitato negli anni venti con A. Betrone, Febo Mari e G. Tumiati entra a far parte della mitica compagnia Za Bum, la numero 5; in seguito ottiene un buon successo nella commedia americana Una famiglia reale di E. Ferber e G.S. Kaufman. All’inizio della carriera interpreta alcuni film tra i quali ricordiamo Re Lear del 1910, dove però è sostituita perché ritenuta poco fotogenica, Ritratto dell’amata del 1911/12 e Amore senza stima (1914). La Chiantoni negli anni cinquanta intraprende nuovamente la carriera cinematografica recitando, nel ruolo di caratterista, in Cronaca nera (1946) e ne Gli uomini non guardano il cielo di U. Scarpelli del 1952.