spacer spacer
angolo
 
 
 
Ruolo : scenografo

Nato a : Senigallia nel 1921 il 01/01/1900

Morto a : Roma il 18/09/1996






Cesarini da Senigallia può considerarsi l’artefice di una piccola rivoluzione in TV quando, rompendo con gli schemi del passato, a partire dai primi anni ’60, nel progettare gli allestimenti scenografici dei varietà Canzonossima (1959), Studio Uno (1961-1965) e Giardino d’inverno (1961), introduce nuovi elementi scenici e architetture scarne e austere, fatti di grandi spazi vuoti e dall’uso sapiente del bianco, che esaltano i movimenti del corpo dei protagonisti degli show. In Tv lo scenografo marchigiano approda nel 1956, firmando le scenografie per due commedie di A.G. Majano, dopo aver imparato i segreti del mestiere in Inghilterra e mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo lavorando per il Teatro dell’Opera di Roma, Ricchissima la sua produzione per il piccolo schermo. Collaboratore per oltre trent’anni del grande regista e autore televisivo Antonello Falqui, assieme al quale a dato vita alle prime edizioni di Canzonissima ,ottenendo un gran successo di pubblico, Cesarini da Senigallia -pur rimanendo nell’alveo di un certo “classicismo”- ha saputo innovare i canoni espressivi della scenografia televisiva sapendo adeguare il contesto della messa in scena, i suoi contenuti estetici, ai mutamenti in atto nella società italiana del boom economico.